Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘biblioteca’

Buongiorno, a todos…
posto per chi volesse consultarla (studenti, docenti e genitori)
una presentazione in power point della biblioteca
e del servizio di sportello didattico….
da vedere a schermo intero…

Annunci

Read Full Post »

…il Cinema Secolare è un progetto del nostro liceo, avviato nell’anno scolastico  2010/2011 e organizzato dalla biblioteca, in collaborazione con il Circolo Culturale Cinematografico Popolare REMAKE di Padova, che propone annualmente cicli di film, strettamente legati alla didattica curricolare e concordati con i/le docenti interessati/e, o  finalizzati ad una crescita critica, ragionata e consapevole dei nostri studenti/esse, attraverso la visione in pellicola, di esperienze di vita, di accadimenti storici, conflittuali, drammatici, letterari, esilaranti; prima di ogni proiezione viene fornita agli studenti una scheda filmografica completa di informazioni e critiche/recensioni dell’opera in visione (che verranno di volta in volta messe a disposizione in questa categoria, per i docenti che vogliono utilizzarla per le loro classi).

Read Full Post »

ovvero…corso di clownerie selvatica...durante i giovedì del Selvatico… (di) partito da oggi (bon jovi) dalle 13&50 alle 15&30, nella rotonda della sede centrale…e tenuto dal prof. alfredo de venuto (biblioteca city…ex wilds massimo, dixit)…

COSA DEVO FARE SE NESSUNO RIDE?…..ovvero dieci non-lezioni di come non-essere e non-fare, caso mai dis-fare, cioè come cercare il clown che si nasconde nella propria persona, sul filo teso dell’assurdo e della magia poetica… (p.s. già dal primo incontro, in rotonda centrale, portare con sé indumenti larghi e preferibilmente neri…tuta va bene, non jeans) …trois secondes…

…lingue parlate durante il corso: inglese, francese, spagnolo, italianoe un minimo di rumeno…prepararsi a ca(r)pire…

…aspiranti clown presenti (per il momento)…Fiamma, Alessandro, Emanuela, Laura, Lorenzo…si aspettano proximamente Augustin e Angelica…per chi volesse aggiungersi ancora qualche posto libero…si sono aggiunti (4/3), nella cucina del frattempo, Marianna, Giulia, Angelica, LauraSanz ha tirato il pacco, come anche Roberta e Ilaria e, ultima ma non ultima, Emanuela

ci sarà da ridere…

bon ludwig
bob marley
bon mercury
bon jovi

Read Full Post »

Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche

ICCU è il referente tecnico-scientifico della Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali e il Diritto d’Autore, istituzionalmente promuove e coordina l’attività di catalogazione e documentazione del patrimonio librario conservato nelle biblioteche pubbliche con particolare riferimento alla realizzazione del Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN). A supporto dell’attività di catalogazione, l’istituto indirizza, produce e diffonde le norme e gli standard per la catalogazione delle diverse tipologie di materiali, dai manoscritti ai documenti multimediali. Svolge, inoltre, funzioni di coordinamento dei progetti di catalogazione, digitalizzazione e conservazione a lungo termine delle memorie digitali realizzati mediante l’utilizzo delle nuove tecnologie dell’informazione. Nell’intento di migliorare la conoscenza delle raccolte bibliografiche e di semplificarne l’accesso, l’ICCU promuove e coordina censimenti nazionali dei manoscritti, delle edizioni italiane del XVI secolo, delle biblioteche presenti in Italia.

Il portale permette una ricerca base e una ricerca avanzata (anche con operatori booleani, oltre ad annoverare opzioni di ricerca sul Libro antico e moderno, Musica e Voci di Autorità.

Read Full Post »

Un modello innovativo di cooperazione interuniversitaria

Il Consorzio CIPE, fondato dalle Università di ANCONA, BOLOGNA, FIRENZE, GENOVA, MODENA e REGGIO EMILIA, PADOVA, PARMA, PISA, SASSARI, SIENA e VENEZIA CA’ FOSCARI, nasce a Genova il 13 aprile 2007 dall’esperienza di lavoro comune già formalizzata nel 2000 con la convenzione CIPE – Cooperazione Interuniversitaria Periodici Elettronici.
A partire dalle iniziative realizzate dai Sistemi bibliotecari per l’acquisizione di periodici elettronici e banche dati dei maggiori editori scientifici, dalla condivisione sullo sviluppo dei servizi e dai risultati raggiunti sia per le ricadute positive per gli utenti, che per il know how maturato, il Consorzio CIPE intende sviluppare una nuova e più ampia fase di cooperazione tra le università italiane. CIPE opera in particolare nel settore della documentazione digitale, della sua diffusione, selezione e conservazione e si propone come centro di indirizzo, promozione e supporto per la conoscenza, lo scambio e lo sviluppo cooperativo di esperienze e servizi relativi all’acquisizione, alla produzione e alla conservazione del patrimonio documentale e alla gestione ottimale dell’informazione nell’ambito della ricerca, della didattica superiore e della valorizzazione del patrimonio culturale.

Il portale permette una ricerca, anche come ospite, su MetaCipe, attraverso le opzioni Ricerca Veloce, Lista Cataloghi e Metaricerca; la ricerca effettuata permette di visualizzare i risultati recuperati in una nuova maschera che contiene i record recuperati e le biblioteche universitarie afferenti e che a sua volta rinviano alla scheda catalografica e alla ubicazione/collocazione del testo nella biblioteca universitaria. Notevole!

Read Full Post »

learning objects / information technology*
posto per i docenti e gli studenti “ricercatori” questo interessante “learning object” (ogni risorsa digitale che può essere riutilizzata per supportare l’apprendimento) del Ministero della Pubblica Istruzione / Cilea, tratto dal Repository Biblioteche Scolastiche e datato 21 novembre 2006. L’abstract relativo è: Come definire il concetto della ricerca e come identificarne il metodo? Come valorizzare la funzione della ricerca tra le strategie didattiche?

Il file per il suo funzionamento (zippato, 5Mb) è depositato nella cartella metodologia della ricerca, nel solito hard disk virtuale dell’universo internet, dedicato.

istruzioni per l’uso:
1) scaricare, downloadare  il file zippato Amod2ud1.exe
2) cliccare e decomprimere il file Amod2ud1.exe
3) aprire internet explorer (con altri browser non sempre funziona)
4) dal menu File di Explorer, Apri/Open e selezionare e aprire, nella cartella scaricata, il file default.htm
5) se non è installato flash player, viene visualizzato un messaggio
6) chiudere explorer, ritornare sulla cartella scaricata e cliccare sul file con l’icona rossa install_flash_player.exe, installando così flash player
7) ripetere la procedura dal punto 3 al 4

p.s. le istruzioni sono nel file leggimi.txt
è necessario disporre di scheda audio, casse e/o cuffie.

Nella sottocartella allegati, della sottocartella contenuti si trova un altrettanto interessante compendio del learning object (la strategia della ricerca a scuola), in pdf e stampabile, di ben 49 pagine!

Buona visione, lettura, ricerca, researcher!

*information technology

Read Full Post »

Il BookCrossing o BC (o anche giralibri), è un’iniziativa a livello mondiale che lega la passione per la lettura e per i libri alla passione per la condivisione delle risorse e dei saperi. L’idea di base è di rilasciare libri “into the wild“, ovvero dovunque una persona preferisca, affinché possano essere trovati da altre persone. L’iniziativa ruota intorno all’esistenza di un sito web attraverso il quale è possibile dotare i volumi di un codice identificativo unico (BCID – Bookcrossing ID) che permetterà di seguire i loro spostamenti a livello mondiale, sempre che venga utilizzato il sito web ad ogni passaggio. L’idea si deve a Ron Hornbaker che la concepì nel marzo 2001. Il sito web divenne accessibile circa un mese dopo, il 17 aprile 2001; attualmente conta oltre 551.925 membri e oltre 3.878.554 libri registrati, mentre in Italia conta oltre 17.700 iscritti.  (estratto da Wikipedia)

COME PARTECIPARE …ALLA 4° GIORNATA-PERIODO DI BOOKCROSSING DEL NOSTRO ISTITUTO (step by step)

  1. la partecipazione è aperta a tutte le componenti scolastiche (studenti, docenti, personale amministrativo e ausiliare);
  2. per partecipare è necessario possedere e individuare uno o più libri di qualsiasi genere,  narrativa, saggistica, un catalogo d’arte o un libro di fotografia (non libri di testo scolastici) di cui si ha una doppia copia per esempio, lo si abbia già letto e si vuole che qualcun altro lo legga, oppure un libro che non è piaciuto o non è di proprio interesse (potrebbe però interessare qualcun altro);
  3. la 4° giornata-periodo di Bookcrossing nel nostro Istituto inizierà quest’anno martedi 23 aprile 2010 (Giornata mondiale della lettura) e si concluderà  martedi 30 maggio 2010, per la durata di una settimana; si terrà esclusivamente all’interno dell’area del nostro Istituto e cercherà di coinvolgere studenti, docenti e personale della sede centrale, della sede succursale e gli studenti del corso serale;
  4. da martedi 23 aprile  fino a martedi 30 maggio 2009, in orario di apertura della biblioteca nelle rispettive sedi, i partecipanti (detti da ora in poi BookCrossers ) potranno passare dalla Biblioteca per la procedura di registrazione ed etichettatura del libro (tempo massimo 2 min.);
  5. il libro verrà semplicemente registrato e sullo stesso apposta un’etichetta con un numero progressivo, che lo distinguerà come libro da prendere/scambiare e restituito al proprietario, che lo potrà quindi collocare/lasciare negli spazi destinati al bookcrossing nelle due sedi e, successivamente, cercare e prelevare il libro di proprio interesse;  è chiaro che in questo caso, il “gioco” si basa sull’onestà dei Bookcrossers, in altre parole “prendere un libro senza averne rilasciato uno proprio” può essere considerata un’eccezione e non la regola;
  6. anche quest’anno si ripeterà, come l’anno scorso la novità della premiazione con un’originale maglietta studiata e stampata dai Prof. Michelon Donatella e Zanardi Prisco , riservata, sia per  gli studenti che per i docenti e il personale amministrativo, a chi avrà portato il maggior numero di libri da “crossare”.

BUON BOOKCROSSING!
LA BIBLIOTECA

Read Full Post »

Older Posts »